Preghiera dei Lions

clicca qui


Storia del Lions Club Internazionale

___________________________________________________


 


 

 

 

L'Associazione Internazionale di Lions Club vede le sue origini con la realizzazione del sogno di Melvin Jones, nato in Arizona il 13 gennaio 1897 e uomo d'affari di Chicago. Egli era convinto che i business club locali dovesse allargare i propri orizzonti dai semplici interessi professionali al miglioramento delle proprie comunità e del mondo in generale.

Il Business Circle di Chicago, gruppo di Jones, sostenne la sua visione. Contattò negli Stati Uniti gruppi simili al loro e organizzò un primo incontro il 17 giugno 1917 a Chicago (USA). Il nuovo gruppo prese il nome di uno dei gruppi invitati, l'Association of Lions Clubs, . Neel'ottobre dello stesso anno si tenne una convention nazionale a Dallas (USA) nel corso del quale vennero approvati lo statuto, il regolamento, gli scopi e il codice etico.
Tra gli scopi adottati in quei primi anni, uno recitava "Nessun club dovrà avere come fine il miglioramento della condizione economica dei propri soci": Questo appelli a un servizio disinteressato verso il prossimo rimane uno dei principi fondamentali dell'associzione. A soli tre anni dalla sua creazione, l'associazione divenne internazionale, grazie alla nscaita del primo club in Canada nel 1920. L'espansione internazionale continuò con la nascita di nuovi club, in particolare in Europa, Asia e Africa durante gli anni '50 e '60.

Melvin lasciò la compagnia di assicurazioni di sua proprietà per dedicarsi a tempo pieno ai Lions presso la sede Centrale di Chicago. Grazie alla sua dinamica leadership i Lions Club acquisirono il prestigio necessario ad attrarre persone interessate al bene comunitario. Il fondatore dell'Associazione venne anche riconosciuto quale leader al di fuori dell'associazione. Particolarmente degno di nota fu il riconoscimento che ricevette nel 1945 quando rappresentò Lions Club Interational in veste di consulente presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite a San Franciso in California.

Ampliando il proprio ruolo internazionale, Lions Club International ha affiancato le Nazioni Unite nella costituzione di organizzazioni non governative nel 1945 e continua a svolgere una funzione di consulenza all'interno dell'ONU.

Nel 1925 Helen Keller tenne un disorso alla convention internazionale Lions a Cedar Point (Ohio, USA) in cui spronò i Lions a diventare i " cavalieri dei non vedenti nella crociata contro le tenebre". Nel 1990 l'associaizoe ha avviato SightFirst, la sua principale iniziativa per la protezione della vista. Il programma si propone di sconfiggere la cecità prevenibile e reversibile sostenendo i servizi sanitari necessari. Oltre ai programmi per la vista, Lions Club International è impegnato a fornire servizi per i giovani, alla costruzione di case per i disabili, alla sensibilizzazione sul diabete, alla conduzione di programmi sull'udito, attività rivolte all'ambiente. Non sono da dimenticare gli aiuti che la Fondazione ha dato in caso di disastri in tutto il mondo.

Lions Club International conta 1,3 milioni di soci, uomini e donne, distribuiti in circa 45.000 club situati in 202 paesi e aree geografiche.

Melvin Jones, l'uomo che visse con l'idea che " non si può andare lontani finchè non si fa qualcosa per qualcun'altro" e che divenne la guida spirituale per tutte le persone interessate al bene pubblico, morì il 1° giugno 1961 all'età di 82 anni.